Team

Al team si possono candidare tutti gli studenti inscritti all’Università “Federico II”, ma solo dopo una fase di selezione si ottiene il lascia passare per entrare nel team. Costituito con una struttura piramidale il team, formato da circa 65 studenti appassionati, creativi e intraprendenti, vede a capo il Direttivo composto da: Team Leader; Technical Director; Track Engineer; Mounting manager; Commercial Director. Seguono i Capi-division che sono responsabili del coordinamento e del lavoro svolto all’interno delle divisions: Aerodynamic; Business; Chassis; Cockpit; Dynamics Structure; Electronic; Graphics; Marketing, PowerTrain; Vehicle Dynamic. L’unione del Direttivo e dei Capi-dvisions rappresenta “Headquarter”, infine completano il team i Membri semplici delle diverse divisions.

Division

Aerodynamic

Aerodynamic ha il compito di plasmare la skin della vettura. Questo è un arduo compito in quanto l’obiettivo è mutare un nemico invisibile, l’aria, in un formidabile alleato. Infatti fattori fondamentali quali consumi, tenuta di strada, resistenza dell’aria e velocità massima, sono influenzati dall’aerodinamica della monoposto. Il reparto si occupa dell’ideazione e della progettazione in CAD di un design prestante ed efficiente, senza trascurare però il fattore estetico, il tutto viene reso grazie alle analisi tecniche, quali FEM e CFD, e ai riscontri pratici ottenuti durante i test su pista. Ultimo, ma non meno importante, processo è la fase di produzione in cui si potrà toccare con mano la realizzazione dei vari componenti che da progetto virtuale prenderanno infine forma concreta.

Business

Hanno il compito di organizzare i documenti necessari per garantire la partecipazione del team agli eventi statici di ogni singola tappa. L’obiettivo principale del reparto è la gestione della Business Presentation, uno dei tre eventi statici.

Chassis

I ragazzi di Chassis sono principalmente coinvolti nella progettazione e realizzazione dell’autotelaio (Frame & Body), elemento principale di una monoposto. Nel pieno rispetto del regolamento tecnico e considerando il lavoro sinergico degli altri reparti, il compito di Chassis è di ricercare la configurazione migliore per il raggiungimento degli obiettivi prestazionali definiti in termini di riduzione del peso e massimizzazione della rigidezza torsionale, con particolare attenzione all’innovazione dei materiali utilizzati e dei processi costruttivi.

Cockpit

Cockpit cura la progettazione dell’abitacolo, che è il contatto diretto tra pilota e la monoposto. Pochi sanno che il punto di partenza nella progettazione di una monoposto è proprio l’abitacolo. La Cockpit division, attraverso un’approfondita analisi ergonomica, ha l’obbiettivo di garantire il massimo del comfort e della sicurezza con la complicità funzionale dell’interfaccia tra pilota e vettura. Grazie alla ricerca di una scelta ottimale, ed una progettazione accurata e innovativa, si ottiene il compromesso positivo tra feeling di guida e risultati competitivi in pista.

Marketing

Il reparto Marketing cura l’aspetto economico e finanziario del team. Innanzitutto viene svolta un analisi di mercato che consente di stabilire le linee guida del Business Case. Le informazioni raccolte vengono dunque elaborate in un  documento: il Business Plan. L’attività primaria del Team consiste nella gestione delle relazioni con le aziende che ci supportano e la programmazione di un’opportuna linea pubblicitaria.

Vehicle Dynamic

Vehicle Dynamics si occupa in primo luogo della definizione delle dimensioni macroscopiche della monoposto quali passo e carreggiata, e della ripartizione della massa tra anteriore e posteriore. Si interessa inoltre della modellazione del prototipo tramite software quali: MatLab, Adams e Vi-Grade con modelli Multibody e della definizione elastica e cinematica delle sospensioni, così come della geometria di sterzo e dimensionamento dell’impianto frenante. Altra area di competenza del reparto è quella degli pneumatici: lo studio di questi quattro componenti è fondamentale per incrementare la performance dell’intera vettura. Studia inoltre la messa a punto dell’assetto in pista ed effettua l’analisi dei dati acquisiti.

Dynamic Structure

Dynamic Structures progetta, assembla ed effettua la manutenzione dei componenti strutturali, con l’obiettivo principale di ridurre le masse mantenendo opportuni livelli di sicurezza e di rigidezza. L’area di competenza del reparto comprende la progettazione delle sospensioni e dei gruppi ruota, modellati attorno alle geometrie (cinematica ed elastica) definite dal reparto Vehicle Dynamics. Si progettano, verificano e realizzano i mozzi delle ruote, i freni, i porta-mozzi, i triangoli delle sospensioni, i rocker e il sistema antirollio. Si occupa della progettazione dei vari componenti del sistema sterzante. Una buona progettazione di questi componenti, basata su materiali prestanti come la fibra di carbonio e l’alluminio, è fondamentale per ottenere un veicolo leggero e affidabile.

Electronic

Potendo fare delle analogie con il corpo umano, l’elettronica di una vettura è il suo sistema nervoso. I suoi nervi si diramano lungo tutto l’organismo consentendo al cervello di analizzare i dati, elaborarli e prendere decisioni vitali per il corretto funzionamento all’unisono di tutti gli organi. Il reparto di elettronica nel rispetto del regolamento e delle più avanzate tecniche di modellazione ha il compito di progettare e implementare un avanzato e affidabile sistema elettronico che possa fornire al team tutti i mezzi e le informazioni per disporre un’ottima gestione di tutti i componenti della vettura.

Grafica

Grafica si occupa della gestione del sito, del forum, dei social media e delle applicazioni multimediali, che forniscono un’importante risorsa agli appassionati della squadra ed un efficiente strumento di comunicazione in tempo reale ai membri del team.

PowerTrain

PowerTrain si occupa dello studio, della messa a punto e ottimizzazione del motore; ciò è possibile grazie alla ri-progettazione di tutti i sistemi ausiliari: sistema di aspirazione, impianto di scarico, impianto di raffreddamento e impianto di lubrificazione. L’obiettivo principale è quello di migliorare le prestazioni ottimizzando ogni sistema con analisi 1-D, CFD, FEM e attività di test al banco prova. Inoltre si occupa dei componenti che dal propulsore trasmettono il moto alle ruote. Lo studio verte principalmente sugli organi di trasmissione ottimizzando cambio, differenziale, semiassi e gli organi annessi. Attraverso lo studio in ambiente monodimensionale è possibile trovare soluzioni innovative e valide per migliorare le prestazioni della vettura.

 

Powered by themekiller.com